Wednesday, April 29, 2009

congratulations on completing your italian minor

this is my final paper that i wrote for the completion of my italian minor! i'm that much closer to being done with school!!

Non ci sono molti libri scritti in genere romanzo storico in Italiano e non è un genere che è studiato molto; il genere sta ancora sorgendo (Della, 3). Romanzo storico presenta ai lettori una storia che succede durante un periodo notevole durante storia, ed usuale attorno ad un evento importante in quel periodo. Nel titolo del genere c’è “la contraddizione insita nei termini stessi” (Sivieri,137). Romanzo storico spesso presenta eventi attuali dalla punta di vista di gente vivente durante quel periodo di tempo; questi libri “utilizzano l’evento passato in chiave allegorica, senza curarsi eccessivamente dell’esattezza della ricostruzione” (Sivieri, 137).
Nell’esempio di Biglietto d’Amore, l’autrice, Laura Mancinelli, scrive di un testo reale. Il Codex Manesse è un manoscritto illuminato copiato e illustrato tra circa 1340 e 1340. Il manoscritto è stato prodotto a Zürich, alla richiesta della famiglia Manesse di Zürich. Contiene 140 poeti, lo facendo il singolo fonte più completa per testi di canzoni d’amore a Germania Medioevo. Mancinelli prende i fatti che sono, e con le piccole parti d’informazione, scrive uno romanzo lungo, piena di storia e di novella. La parola tedesca Minnesänger, unisce le parole per amore romantico e cantore, riflettendo il contenuto della poesia e della novella scritta da Laura Mancinelli. Mancinelli prende un fatto storico, una cosa tangibile per la base del romanzo. Usa i caratteri, il dialogo, i temi, e gli eventi per creare una storia nuova, più elaborata. Mancinelli abilmente tesse la realtà con la sua immaginazione nel libro Biglietto D’Amore. Tra i fatti del Codex Manesse, luoghi reali, tradizione culturali del tempo, eventi storici, ed alcuni gente reali, ci sono misti nel romanzo caratteri, eventi, e luoghi specifici che non sono veri. La distinzione è vaghe, prendendo la storia in vita.
Nel dialogo, Mancinelli porta alla luce una varietà di soggetti pertinente al tempo medioevo e interessante a noi oggi. Per esempio, le due protagoniste parlano durante il viaggio dei Crociati, e Mancinelli inserisce dialogo che da opinione “medioevale” del soggetto (Mancinelli, 48-49). I due uomini giovani parlano casualmente di che pensono dei Crociati e le dicerie che hanno udito. Il stile in cui Mancinelli scrive i dialoghi mette il lettore proprio nella medioevo con Hadlaub e Guilbert, pensano come i protagonisti, considerando quel soggetto (ed altri) in modo nuovo. Veramente non sappiamo che pensarono le gente comune medioevale delle Crociati, però Mancinelli ci da un’idea. Hadlaub e Guilbert anche discutono questioni morali come omosessualità, poligamia, e i monaci. Parlano ad un livello casuale, come noi oggi, così il lettore può collegare con la storia. Il lettore ha un senso falso di contesto, perché questi situazioni e conversazioni sono finzione.
Nel altre novelle di Mancinelli, la tema di cibo è una forza forte circondando gli eventi e progressione del libro. “Cibo, la preparazione, e il piacere che fornisce è l’area semantica che diventa l’allegoria preminente” nel romanzo di I Dodici Abate di Challant (De Renzo, 139). In Biglietto d’Amore cibo è anche la forza motrice per gli eventi; non esiste una scena senza cibo durante tutto il viaggio, non descrive un giorno senza cibo. Interazioni tra i personaggi è sempre centrato attorno al cibo, se amore o semplicemente amicizia. Le scene più appassionati sono accompagnati da cibo più buono. Mi sembra che sia importante allora che la vita andava mano in mano con cibo perché la preparazione lungo e la raccolta di cibo era più coinvolgente per più persone.
Sessualità ed amore è un’altra tema del romanzo. Il libro comincia con una storia d’amore e passione tra Hadlaub e Lisi, la figlia di Messer Manesse. La prima storia d’amore è innocente, anche se Hadlaub aveva letto poesia d’amore che certamente ha parlato di cose più vivaci. Ma, quando parta Hadlaub dalla residenza Manesse per il viaggio, non sa che venga dopo. Durante il viaggio con Guilbert, Hadlaub è introdotto alle cose di cui ha letto. Prima, abbiamo una pausa al monastero di Einseideln, senza incidente e senza cibo buono. Pero da qui in avanti c’è sempre questa tensione sessuale, e si manifesta sempre differente: Lisi, la ragazza giovane con l’infatuazione, poi le due moglie del mugnaio (una di cui prende in, infine (che ho gia tradotto) l’eremita nel bosco. Tutte tre questi incontri sono molto differente, e tutto nuovo per Hadlaub. Vediamo la tema di cibo con la tema d’amore e sessualità; sempre prima di avere un esperienza amoroso o sessuale nuovo, Hadlaub mangia con il personaggio con cui ha l’esperienza (le stesse personaggi elencato prima). Mancinelli mischia molto bene le temi di amore, cibo, e la storia per finire con un romanzo completo, complesso, e veramente romanzo storico.
Il genere di romanzo storico è un titolo ampio, e ogni libro aggiunge il gruppo. Non esistono in isolamento. Un romanzo storico è “riconosciuto dai suoi qualità- identificabile nelle combinazione di personaggi inventati e personaggi storici con eventi che succede veramente nel passato. Mancinelli fa tutte due queste cose. Il suo libro contribuisce al genere di romanzo storico ed aggiunge la definizione. “La storia esige veridicità assoluta al passato” (Della, 1), ed ovviamente Mancinelli non prova a pretendere di scrivere la storia; veramente aspira a creare un modo di capire l’idea del tempo storico e come venga d’essere il Codex Manesse.

1 comment:

Jesiah said...

when you graduate we should throw a party and make a bunch of italian food! nom nom nom.